Il comune informa al passo con i tempi: stop gli sms, via ai messaggi whatsapp

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Perfino gli sms, simbolo della tecnologia moderna in termini di comunicazione, vanno in pensione. A certificarlo è il comune di Sovizzo che, come altri enti locali del Vicentino (Schio tra gli altri poco più di un anno fa) ha sostituito il canale informativo via messaggi con l’applicazione whatsapp, che nell’era degli smartphone è ormai divenuta imprescindibile. Comunicazioni in tempo reale, gratuite e nel pieno rispetto della privacy dirette ai cittadini che vorranno iscriversi e accedere al servizio di pubblica utilità. Con notizie sugli eventi, bandi, scadenze e in generale info utili da parte dell’amministrazione.

Addio ai “messaggini” vetusti con il sistema sms, acronimo di short message service, e un benvenuto ai più popolari e moderni whatsapp, con tanto di spunte e possibilità di ricevere immagini e video in ossequio alla multimedialità. Per attivare la ricezione delle notifiche sarò necessario aggiungere un numero alla propria rubrica (366.6635320) e inviare un messaggio con la richiesta di iscrizione (digitando “iscrivimi”). E il gioco sarà fatto. Per disdire il servizio basterà un agevole “cancellami”.

Da oggi, dunque, i possessori di smartphone e telefoni abilitati all’utilizzo del celebre applicativo di messaggistica istantanea potranno aderire e ricevere tempestivamente e gratuitamente tutte le informazioni di interesse collettivo sui propri dispositivi mobili. I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, vale a dire che non si farà parte di un “gruppo” con i contatti visibili al pubblico, ma si riceverà in pratica, di volta in volta, un messaggio privato.

Tutte le informazioni a riguardo sono scaricabili dal sito internet istituzionale

Ascolta il Radiogiornale di oggi!