Va dai carabinieri e denuncia: “Sono stato picchiato e rapinato”. Telecamere al setaccio

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Una gazzella dei carabinieri

Minacciato con un coltello e picchiato da una persona conosciuta la sera prima che, prima di andarsene da casa sua, gli avrebbe rubato anche qualche centinaio di euro e una gran quantità di medaglie sportive. E’ sulla base di questa denuncia, fatta da un 21enne del capoluogo berico, che stanno indagando i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Vicenza.

Il ragazzo, residente nella zona di Anconetta, nel tardo pomeriggio di sabato si è presentato dai carabinieri per denunciare un fatto che ha detto essere accaduto nella mattinata. Stando ai racconti del 21enne, un uomo (che aveva conosciuto la sera prima) sarebbe riuscito ad entrargli in casa con una scusa e, minacciandolo con un coltello e prendendolo a calci e pugni, lo avrebbe obbligato a consegnargli 300 euro e circa duecento medaglie sportive del valore non quantificato, dileguandosi poi a piedi facendo perdere le proprie tracce.

Le indagini dei militari dell’Arma, consistenti anche nella visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, proseguono per verificare, tra l’altro, la veridicità dell’accaduto.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!