Ventenne con problemi di droga e alcol scatena il panico in pronto soccorso

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La famiglia si è ritrovata al pronto soccorso: tutti dimessi nell'arco di un paio d'ore

I carabinieri della sezione Radiomobile di Vicenza sono intervenuti questa mattina al pronto soccorso dell’ospedale San Bortolo di Vicenza, a seguito del comportamento violento nei confronti del personale sanitario da parte di un ragazzo di 20 anni originario di Arco (Trento).

Il giovane nelle ore precedenti era stato rintracciato in città in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di bevande alcoliche e droghe e per questo era stato accompagnato presso il pronto soccorso per accertamenti.

Quando si è ripreso, dopo qualche ora, ha iniziato a minacciare i sanitari, procurando a tre infermieri lievissime lesioni. Il 20enne ha oltre tentato di procurarsi delle lesioni, scatenando panico e tensione tra i restanti pazienti in attesa.
I militari dell’Arma, a seguito della richiesta di intervento giunta al 112, sono giunti sul posto e son riusciti a bloccare il ragazzo, consentendo in questo modo ai medici di sedarlo e trattenerlo per ulteriori accertamenti.