Lavastoviglie s’incendia in piena notte: il fumo intossica una donna

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'elettrodomestico andato in corto circuito ad Alonte durante la notte

Un forte odore acre di fumo nel corso del sonno ha svegliato una famiglia di tre persone, intorno alle 3 di notte, ad Alonte in via Mulini. Tempo di scendere le scale e accorrere nel locale cucina per scoprirne l’origine: la lavastoviglie si era incendiata, a causa di un probabile corto circuito. Ad aver la peggio una donna, la prima a raggiungere l’elettrodomestico, lievemente intossicata dal fumo inalato prima di aerare la stanza con l’aiuto del marito, abile in seguito a “raffreddare” la lavastoviglie in fiamme in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco da Lonigo.

L’intervento del marito della vittima, ora ricoverata precauzionalmente per accertamenti alle vie respiratorie, si è rivelato fondamentale per limitare l’estensione dell’incendio e quindi i danni materiali, mentre la figlia della coppia accompagnava all’esterno la madre. I pompieri si sono occupati al loro arrivo di ripristinare la sicurezza nell’immobile, assistendo le due donne fino all’arrivo del personale sanitario del Suem 118. E’ stato proprio il servizio di soccorso a consigliare alla signora un controllo in ospedale, visto il fumo respirato nelle prime concitate fasi del rogo originato dall’apparecchio.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!