Rubava nelle abitazioni di persone anziane durante le vendite porta a porta: arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Avvicinava le sue vittime fingendo di vendere porta a porta asciugamani e calzini, poi, una volta entrato nell’abitazione dei malcapitati (di solito persone anziane), con degli stratagemmi distraeva i proprietari di casa e rubava denaro e valori, per poi allontanarsi indisturbato. Aveva fatto così anche lo scorso 13 febbraio ad Altissimo: la vittima, in quella occasione è stata una donna di 85 anni a cui ha sottratto 170 euro. Bengraych Abdellatif, cittadino marocchino di 57 anni, venditore ambulante, pregiudicato, sposato e residente a Legnago nel veronese, è stato arrestato venerdì scorso dai carabinieri della Compagnia di Valdagno.

Dopo il furto erano scattate le indagini dei carabinieri della stazione di Crespadoro, che era riusciti ad individuarlo e segnalarlo all’autorità giudiziaria.

Il comando dell’Arma, visti i suoi precedenti specifici, le modalità con cui è stato commesso il reato e la fascia di età delle vittime prescelte, nonché il consistente pericolo che l’uomo reiterasse il suo comportamento criminoso, hanno chiesto all’autorità giudiziaria l’emissione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere. Domanda che è stata accolta dal giudice per le indagini preliminari di Vicenza Barbara Maria Trenti, su richiesta del pubblico ministero Hans Roderich Blatner. L’ordinanza è stata emessa il 10 marzo e l’uomo è stato individuato venerdì scorso a Trissino mentre, a bordo della sua auto, si dedicava alle vendite porta a porta.

Dopo l’arresto Bengraych è stato condotto presso il carcere di Vicenza, dove rimarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Proseguono invece le indagini dei carabinieri per verificare se l’uomo sia stato protagonista di altri furti simili in zona.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!