Un cucciolo da salvare. Ci pensano i vigili del fuoco a recuperarlo dal ciglio del fiume

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Una cagnolina abbaia disperata, appostata su un sasso sul bordo del fiume Brendola. Era probabilmente finita nel corso d’acqua, issandosi a riva ma senza possibilità alcuna di risalire dal ciglio. Per sua fortuna il border collie Zuma, con i suoi guaiti, ha attirato l’attenzione di alcuni passanti che hanno allertato i vigili del fuoco, pronti ad intervenire ieri a mezzogiorno sulla sponda del torrente in territorio di Sarego, salvando l’animale domestico dal pericolo. Una “trappola” senza vie di fuga, come si può evincere dalle immagini.

Grazie all’utilizzo di una scala, un pompiere è disceso sul ciglio del fiume in un tratto sconnesso, aggirando un muro di sasso invalicabile per il cane. Dopo aver avvicinato con cautela la cucciola, si è occupato di “imbragarla” in modo da poter portarla con sè nella risalita e consegnarla poi, attraverso un parente del proprietario, alla sua famiglia.

Un intervento che sicuramente non rientra nel novero dei più impegnativi, risoltosi in meno di un’ora, ma che ancora una volta dimostra la poliedricità di funzioni che riveste il corpo dei vigili del fuoco, quotidianamente impegnati a salvaguardare i cittadini e, all’occorrenza, anche gli animali in difficoltà.

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!