Due defibrillatori donati a Comune e Protezione Civile. “Un gesto di cuore”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Sono proprio gesti fatti con il cuore quelli che hanno visto protagonisti l’associazione Fidas di Marano e la ditta Sottoriva Spa, che hanno donato rispettivamente un defibrillatore al Comune e uno alla locale sezione di protezione civile. Presente alla consegna nell’auditorium comunale il sindaco Piera Moro, che ha parlato di “un gran gesto di cuore”.

Il defibrillatore donato dalla Federazione italiana donatori sangue al Comune sarà posizionato sul lato esterno est del municipio, accanto all’uscita di sicurezza. “Siamo stati sensibilizzati su questo tema a partire da un fatto accaduto alcuni mesi fa, quando un nostro donatore è deceduto in piazza a Marano – ha detto Bruno Chemello, presidente della Fidas di Marano – per questo abbiamo deciso di donare alla cittadinanza un defibrillatore, sperando che possa essere uno strumento utile di soccorso”.

Il secondo invece è stato donato alla protezione civile maranese dalla ditta Sottoriva Spa. “Qualche mese fa siamo stati contattati dalla ditta Sottoriva e abbiamo parlato del defibrillatore – ha detto Giacomo Berlato della protezione civile – con questa generosa donazione è venuta anche l’idea che quattro dei nostri volontari partecipassero a un corso sul suo uso, all’interno della ditta con altri dipendenti”. Il defibrillatore sarà per uso mobile, che sarà spostato su un mezzo della protezione civile, anche questo donato dalla ditta alcuni anni fa.

Durante la serata di ringraziamento dei donatori, svoltasi la scorsa settimana nell’auditorium comunale, la squadra di protezione civile di Marano con i medici della croce berica hanno organizzato, con il sostegno dell’amministrazione, un corso teorico-pratico sulle manovre di disostruzione delle vie aeree nei confronti di anziani, adulti, bambini e lattanti.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!