Le ‘Gallerie’ prendono vita: musica, luci e canti sulla mitica Strada

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un'anteprima delle proiezioni luminose nelle gallerie

Grande spettacolo a Valli del Pasubio questa domenica sulla Strada delle 52 Gallerie: salendo verso il Rifugio Papa in prossimità di una ventina di gallerie sarà possibile così incontrare musicisti, cantanti e gruppi di recitazione che daranno vita a tanti spettacoli a scena aperta. “Un’esperienza straordinaria mai offerta e vista sulla Sacra Montagna del Pasubio” afferma il Sindaco Armando Cunegato.

L’appuntamento sarà l’occasione per inaugurare i numerosi lavori svolti sulla Strada delle Gallerie in questi ultimi anni, sia attraverso il progetto di valorizzazione sentieristica Va.Po.Re che quello in chiave Centenario curato da Marco Nereo Rotelli e Carlo Costa “Via Pasubio”.

La partenza è stata fissata alle 10 da Bocchetta Campiglia in direzione Rifugio Papa. Salendo verso la sommità i camminatori troveranno un vero e proprio spettacolo nelle varie gallerie. Nelle numero 16, 17 e 34 potranno ammirare le nuove installazioni luminose posizionate dall’artista Rotelli. “Sono proiettate sulla roccia poesie di autori del ‘900 ed alcune parti del diario del Comandante Picone – ha spiegato Cunegato – il responsabile dei lavori di costruzione della Strada in tempo di guerra”.

Ad attendere i turisti che saliranno la Strada ci saranno inoltre vari musicisti solisti, cinque gruppi di canto, l’Accademia Orwell e il Coro giovanile con i fiati della città di Thiene. Artisti e musicisti che saranno posizionati in corrispondenza di determinate gallerie che accoglieranno i camminatori declamando versi oppure suonando i loro strumenti. “Un percorso artistico e culturale senza precedenti ” ha detto con orgoglio Cunegato.

Appuntamento poi al Rifugio Papa, dove dalle 14.30 si svolgerà una rappresentazione teatrale all’aperto a cura de Roberto Mercadini; alle 19 poi al Forte Maso si terrà la proiezione del docufilm “La linea del Pasubio”, cortometraggio girato l’anno scorso dal regista Matteo Raffaelli che racconta del conflitto sul Monte Pasubio.

Per il gran finale appuntamento alle 21 in Chiesa a Valli. Si terrà infatti la rappresentazione di una pièce teatrale dedicata alla Grande Guerra con Peppe Servillo ancora protagonista, accompagnato dalla macchina intonarumori manovrata da Rotelli e Pietro Verardo.
“Sarà una giornata straordinaria – ha detto il Sindaco Armando Cunegato – a dimostrazione della qualità delle proposte del Comune di Valli per la valorizzazione del territorio in chiave storica”.

 

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!