XXXVII Stagione Teatrale di Prosa: qualità mantenuta e superata

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Si accendono i riflettori sulla Stagione Teatrale di Thiene ed il sipario è pronto ad aprirsi su dieci spettacoli proposti al vasto ed eterogeneo pubblico del Comunale nel solco di una consolidata e lungimirante politica culturale, artefice del successo di trentasette edizioni.  Ancora una volta sarà presentato un cartellone degno delle maggiori città italiane per portare a Thiene le migliori produzioni nazionali e gli attori più bravi.

E’ il miracolo thienese, che le Amministrazioni Comunali succedutesi negli anni hanno potuto compiere in collaborazione con il Circuito Arteven, un miracolo reso possibile anche dalla partecipazione di un pubblico decisamente competente, molto appassionato e giustamente esigente.

“L’Amministrazione Comunale – dichiara il Sindaco, Giovanni Casarotto – crede nell’importanza della Stagione Teatrale di Prosa come motore di promozione della Cultura ed importante opportunità di crescita sociale e civile. Ogni Stagione è il frutto di un lavoro sinergico tra Comune ed Arteven e di collaborazione con gli sponsor, preziosissimi e sempre sensibili a sostenerci economicamente, con gli abbonati e con gli spettatori, con le scuole e le con le associazioni, come il Lions Club Thiene Host. Li ringrazio tutti, assieme all’amico del nostro Teatro, Silvano Guarda, perché senza il loro entusiasmo la Prosa a Thiene non sarebbe quella che è”.

“Abbiamo dato spazio anche quest’anno – assicura Maria Gabriella Strinati, Assessore alla Cultura – tanto ad autori classici che contemporanei. Il Teatro è un luogo di incontro  privilegiato che permette allo spettatore, oggi così immerso in un mondo virtuale, di avere una percezione profonda del reale. E’ un luogo di rassicurante condivisione, grazie al contatto fisico tra persone del pubblico e tra il pubblico stesso e attori. Un luogo dove la visione del concreto quotidiano, intessuto, per esempio, delle problematiche della vita di coppia, della difficoltà del dialogo o del rischio dell’incomprensione, dell’ambizione o della nascosta ambiguità, aiuta lo spettatore a fare luce dentro di sé e a comprendersi meglio. E’ la grande funzione sociale del teatro che si ripete ad ogni rappresentazione e che a Thiene diventa un appuntamento assolutamente da non perdere”.

“Il Teatro Comunale – è il commento di Pierluca Donin, Direttore di Arteven –  si è conquistato una posizione sul piano nazionale ormai riconosciuta da tutte le componenti che concorrono alla “messa in scena” degli spettacoli. Passione, caparbietà, infinite discussioni, competenza, volontà, donne e uomini di Thiene costituiscono una alchimia teatrale irripetibile. Il grande progetto finale è il risultato di tutto questo”.

La 37^ Stagione di Prosa è articolata in dieci spettacoli di prosa, proposti ciascuno per tre serate da novembre a marzo ed un tardo pomeriggio riservato, quest’anno, ad una grande star della danza internazionale contemporanea. Il Teatro Comunale si appresta ad ospitare dunque, ancora una volta, uno dei cartelloni più interessanti del Veneto, in cui spiccano, solo per citarne alcuni, i nomi di Sergio Rubini, Silvio Orlando, Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ragonese, Laura Morante, Eros Pagni, Leo Gullotta e Franco Branciaroli.

Qui tutte le informazioni sugli spettacoli.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!