Polveri sottili e emissioni inceneriotore: la qualità dell’aria scledense è sul sito del Comune

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La centralina di rilevazione in via Vecellio a Schio

Da ieri sono online, accessibili dall’home-page del sito del Comune di Schio i dati rilevati da Arpav sulla qualità dell’aria scledense, registrati dalla nuova centralina installata in via Vecellio.

La centralina rileva la quantità delle polveri sottili pm10 e pm2,5 presenti nell’aria. Ieri, ad esempio, le pm2,5 erano 32 millesimo di millimetro per metro cubo, un valore che definisce per legge la qualità dell’aria scadente (fra 25 e 50 micrometro per metro cubo). I giorni precedenti invece i valori risultavano più bassi, sotto i 25 micrometro per metro cubo).

Dalla stessa sezione è anche possibile accedere ai dati dei valori medi giornalieri dei parametri monitorati in continuo nelle emissioni a camino delle tre linee dell’impianto di incenerimento di Ca’ Capretta, secondo quanto previsto dalla normativa e dalle autorizzazioni vigenti. Nel sito di Alto Vicentino Ambiente sono pubblicati i dati relativi agli ultimi 7 giorni, con indicati anche i valori limite fissati dalla normativa per ogni singolo inquinante monitorato. In questo caso i dati risulta in questi giorni più rassicuranti, in quanto ampiamente sotto le soglie di legge per tutte le tipologie di sostanze emesse.

“Da oggi, chiunque – dichiara il Sindaco di Schio, Valter Orsi – può informarsi in tempo reale sulla qualità dell’aria che respira. Avere i dati in tempo reale anche delle pm2,5, le particelle di dimensioni inferiori che costituiscono un pericolo maggiore per la salute umana, in quanto possono penetrare in profondità nell’apparato respiratorio, e dei dati delle emissioni dell’inceneritore è fondamentale per la nostra Amministrazione per monitorare tutti i livelli di inquinanti e mettere in atto tempestivamente le misure necessarie per contenerli. Un’operazione di trasparenza che abbiamo fortemente voluto, perché la tutela della salute dei nostri cittadini viene al primo posto”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!