Running For Rangers, Diario di bordo. Giorno 3

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

La terza tappa di questa incredibile For Rangers Utra Trail la ricorderemo come la più triste, dato che oggi dobbiamo segnalare i ritiri di Matteo Parise ed Alberto Ferretto. Il primo a causa di grossi problemi con le vesciche ai piedi, il secondo a causa di problemi a ginocchio e polpaccio. Bravi lo stesso ragazzi, qui si corre per solidarietà, quindi la salute prima di tutto!

Gli altri due ragazzi della compagnia invece vanno avanti imperterriti, e oggi nei 47 chilometri corsi all’interno della riserva naturale Lolldaiga si sono nuovamente fatti valere. Prima vittoria di tappa e nuovo leader della generale infatti è Alessio Zambon, che ha tagliato il traguardo in 5 ore e 12, in una tappa caratterizzata da tanto dislivello (1000 metri) e strada da fare, con una notte alle spalle terribile: 7 i gradi segnalati. Potete immaginare la difficoltà a dormire!

La Savana oggi inoltre ha accolto un animale in più: è il nostro Francesco Rigodanza, che per i primi 12 chilometri ha corso con il costume del rinoceronte, mascotte dell’associazione “Save the Rhino”, onlus che combatte il bracconaggio di rinoceronti in Africa. Francesco, lasciando da parte per un giorno l’agonismo, ha portato questo fardello ‘solidale’ fino al primo check point, per poi recuperare e concludere comunque al terzo posto.

I ragazzi ora stanno riposando al campo di Ol Jogi, pronti per partire domattina. Quarta e penultima tappa, con i chilometri alle spalle divenuti ormai 130.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!