Torta “aliena” per i 21 anni di Sammy, il più longevo al mondo tra i malati di progeria (video)

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Sammy Basso con la torta di compleanno

Torta “aliena” per Sammy Basso, il giovane di Tezze sul Brenta affetto da progeria (una malattia molto rara che provoca l’invecchiamento precoce). Sammy sabato sera ha partecipato a una festa a sorpresa, organizzata a sua insaputa dagli amici del gruppo teatrale “I mendicanti di sogni”: allegramente e fra gli applausi ha soffiato sulle candeline del dolce per i suoi 21 anni (video).
Il gruppo, con Sammy fra i protagonisti, inscenerà il musical “Chiara e Francesco”, dedicato alla vita dei due santi, il prossimo 14 gennaio a Carrè (Vicenza). “Io nel musical interpreto un popolano, un povero – racconta Sammy – che incontra San Francesco e Santa Chiara”.

Gli amici di Sammy, per scherzo, hanno disegnato sulla torta un alieno. “E’ un po’ il mio simbolo – sorride il 21enne di Tezze sul Brenta, che gli anni li ha compiuti il 1 dicembre – da quando in un viaggio negli Stati Uniti a Roswell, la città famosa per le voci sulla presenza di alieni, mi sono finto un extraterrestre all’interno del museo”. La progeria – che affligge Sammy e altri quattro ragazzi in Italia, 103 nel mondo – è una malattia estremamente rara che provoca una sindrome da invecchiamento precoce, detta sindrome di Hutchinson-Gilford. Generalmente è causa di mortalità precoce. Sammy è probabilmente la persona più anziana, colpita da questa malattia: “Sto seguendo una terapia di farmaci sperimentali – spiega – E stiamo facendo crescere la onlus Progeriaitalia, l’associazione ci sta dando grandi soddisfazioni”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!