Polenta, funghi e formaggio fuso secondo lo chef Amedeo Sandri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Listen to “Polenta, funghi e formaggio fuso – Fogolare Veneto” on Spreaker.

Polenta, funghi e formaggio fuso, un piatto semplicissimo che riscalda non solo lo stomaco ma anche il cuore. Un classico della cucina veneta semplice da fare ma allo stesso tempo delizioso e saziante.

La materia prima è il pane dei poveri, ovvero la polenta, un cibo che in questo caso diventa elemento fondamentale di un piatto composito. Lo chef Amedeo Sandri consiglia l’utilizzo della farina gialla di mais Marano e una cottura di almeno quaranta minuti. Portata l’acqua ad ebollizione, bisogna aggiungere il sale e un goccio d’olio. Per questo piatto, la polenta deve essere abbastanza morbida, calda e servita su un piatto anch’esso caldo.

Il secondo elemento di questo piatto sono i funghi, rigorosamente freschi e trifolati, fatti saltare con aglio, olio e prezzemolo. Questi devono essere aggiunti sopra la polenta ancora caldi. Dopodiché si aggiungono due fette di formaggio Asiago fresco sopra i funghi e si lascia riposare per qualche istante finché si scioglie.

Questa portata gustosa, come suggerisce lo sommelier Maurizio Falloppi, si sposa molto bene con un Gutturnio, un vino rosso molto leggero.