Un motoscafo di 9 metri finisce in autostrada. Ribaltato dopo un incidente

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Un motoscafo si ribalta, ma ad intervenire non è la guardia costiera, bensì una squadra dei vigili del fuoco. Il mezzo nautico, infatti, è finito sulla carreggiata autostradale stamattina poco prima delle 11, all’altezza del casello di Grisignano del Zocco lungo l’A4, in seguito all’incidente occorso ad un suv dietro al quale era stato ancorato ad un carrello col gancio-traino. Il fuoristrada, partito da Vicenza, viaggiava in direzione di marcia verso Venezia. Probabilmente la barca di nove metri, appena acquistata, era destinata a bagnare lo scafo sul litorale adriatico di lì a poco, invece ha dovuto “assaggiare” il più ruvido asfalto. A ribaltarsi anche il veicolo che la trainava, una Toyota di colore grigio chiaro, fortunatamente senza conseguenze di rilievo per il conducente e un altro occupante, danni materiali a parte.

Ad intervenire sul luogo del sinistro, pochi minuti dopo l’incidente la cui dinamica è tutta da ricostruire, due squadre di pompieri giunti da Padova, attrezzati con un’autogru utilizzata per il recupero del motoscafo, un modello di lusso – Tullio Abate la marca – destinato alle competizioni di velocità. Il fuoristrada è stato riposizionato “ruote a terra” e l’area interessata dal ribaltamento rimessa in sicurezza, non senza fisiologici problemi di rallentamento del traffico, per circa tre ore.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!