Vaccini, Lorenzin: “basta autocertificare”. Garante: scuole possono inviare elenchi ad Asl

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Vaccini (foto d'archivio)

Solo per l’anno scolastico 2017/2018 si potrà autocertificare di aver richiesto alla Asl di effettuare le vaccinazioni non ancora somministrate”. E’ quanto prevede la circolare stilata dai ministeri della Salute e dell’Istruzione “in alternativa alla presentazione della copia della formale richiesta di vaccinazione”.

E il ministro della Salute Beatrice Lorenzin precisa che per chi non è ancora in regola con la vaccinazione, “basterà presentare una mail che attesti di avere richiesto alla asl la prenotazione del vaccino o aver effettuato la telefonata a Centro unico di prenotazione (Cup)”.

Da oggi inoltre scuole e servizi educativi per l’infanzia potranno trasmettere gli elenchi degli iscritti alle Asl competenti per territorio, e consentire così alla verifica della regolarità vaccinale senza aggiungere oneri burocratici a famiglie e pubblica amministrazione. Lo ha deciso il Garante per la privacy che ha adottato un provvedimento urgente – con valenza generale – per consentire un trattamento dei dati non previsto dalla normativa sui vaccini se non prima del 2019. “Abbiamo ritenuto ora necessario intervenire, nei limiti che ci sono consentiti dalla legge, per semplificare la vita alle famiglie e consentire un più celere flusso di dati’‘, dice il Presidente Antonello Soro.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!