Campo Marzo al centro dei controlli antidroga della Questura. Cannabis sotterrata sotto le siepi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

La polizia a livello nazionale l’ha battezzata “progetto pusher”: due giorni di operazioni e attività per snidare il micro-traffico di stupefacenti in tutta Italia.

A Vicenza l’azione della squadra mobile diretta dal vicequestore Davide Corazzini si è concentrata nello scorso fine settimana, come prevedibile, in Campo Marzo ed è stata fruttuosa: sono stati sequestrati due etti di marijuana e arrestato un italiano di 43 anni che era evaso dagli arresti domiciliari 5 giorni prima della fine della pena.

Buona parte della droga era sotterrata nell’area verde di fronte alla stazione ferroviaria, altra era nei cestini e ai piedi degli alberi.

Una trentina gli agenti impegnati nelle operazioni. “Su Campo Marzo saremo implacabili” ha affermato il capo della squadra mobile.

Tenere sotto controllo la situazione in zona è infatti una delle priorità del nuovo questore Petronzi. altre operazioni, per questo, sono previste nei prossimi giorni.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!