Non si ferma all’alt e sbatte su un muro, poi fugge per campi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Notte movimentata quella tra sabato e domenica per la polizia locale Nordest vicentino. Attorno alle 23.30 infatti sulla provinciale Marosticana all’altezza di Dueville una pattuglia ha intimato l’alt ad una Lancia Y nera, che per tutta risposta si è lanciata in una folle corsa. L’inseguimento è terminato a Povolaro, con il conducente andato a sbattere su un muro. Quando gli agenti sono arrivati però l’uomo si era già dato alla fuga in mezzo ai campi.

La Lancia Y stava provenendo da Sandrigo in direzione Vicenza, con a bordo tre uomini. Dopo aver sfuggito l’alt della polizia locale i tre si son lanciati a forte velocità in direzione di Povolaro, commettendo svariate infrazioni tra cui mancate precedenze, passaggio con semaforo rosso, rotonde contromano e sorpassi in curva. A quel punto lo spericolato autista si è immesso in via Industria della zona industriale di Povolaro, dove ha perso il controllo del veicolo impattando contro un muretto di recinzione di un’azienda del posto.

Subito dopo l’incidente il conducente è scappato fuori dall’auto e si è dato alla fuga a piedi nei campi adiacenti. Nel frattempo la prima pattuglia è stata raggiunta da un’altra chiamata a supporto. Gli agenti hanno potuto identificare il proprietario della Y, uno dei due uomini rimasti a bordo. Si tratta di C.C., 31enne della provincia di Padova, passeggero dello spericolato inseguimento: gli è stata quindi comminata una multa di 1600 euro.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!