Rapinatore seriale con la siringa arrestato dai carabinieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Un 35enne di Monselice, Alessio Ventre, è stato arrestato questa mattina verso le 3 dai carabinieri del radiomobile di Vicenza in flagranza di reato per rapina aggravata e lesioni personali.

L’arresto è avvenuto in piazza Garibaldi. L’uomo, senza dimora e volto noto alle forze dell’ordine, poco prima aveva avvicinato un ragazzo vicentino di 25 anni mentre raggiungeva la sua auto e lo aveva minacciato con una siringa, chiedendogli di consegnargli il denaro che aveva con sé e il telefono cellulare. Al no secco della vittima, il 35enne gli ha sferrato un pugno in pieno viso. Ne è nata una colluttazione che è terminata grazie al pronto intervento dei carabinieri.

Ventre è stato portato quindi in caserma, dove i militari sono riusciti a ricostruire un serie di rapine che l’uomo avrebbe commesso nella notte. Fra le 23,45 della sera prima e il momento dell’arresto infatti avrebbe rapinato un esercizio commerciale in  piazza Vescovado e in via Lioy. Nel primo caso minacciando con la siringa si era fatto consegnare l’incasso di 100 euro, nel secondo con lo stesso sistema si era fatto dare 40 euro.

Il 25enne vittima dell’ultimo assalto ha dovuto ricorrere alle cure dei medici dell’ospedale San Bortolo per un trauma al volto con ferita alla guancia sinistra, giudicata guaribile in una quindici di giorni.

Ventre ora è ristretto nella casa circondariale di Vicenza a disposizione dell’autorità giudiziaria.