Restano impigliati su un albero di 15 metri. In due salvati dai vigili del fuoco

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Disavventura nella mattinata odierna per due fratelli di Torrebelvicino.
Attorno alle 10.30 uno dei due stava potando un albero a oltre dieci metri di altezza in contrada Casarotti. Le cose per lui si sono però complicate quando si è ferito ad una mano, e non riuscendo più a scendere ha chiesto aiuto al fratello. Tuttavia una volta salito anche lui è rimasto bloccato, finché i Vigili del Fuoco non li hanno messi in salvo.

Il primo fratello, di 64 anni, si era assicurato ad una corda per potare un grosso albero. Dopo essere salito con una scala ad oltre dieci metri di altezza e aver iniziato i lavori l’uomo si è infortunato alla mano, schiacciata nella presa della fune, restando bloccato. A quel punto ha chiamato aiuto, ed è stato sentito dal fratello che era lì poco distante. Sfortunatamente però invece di portare a buon termine l’operazione anche il secondo uomo è rimasto incastrato sulla pianta.

I due sull’albero sono riusciti a chiamare i soccorsi, arrivati poco dopo sul posto. I vigili del fuoco di Schio sono intervenuti assieme al personale speleo alpino fluviale, assicurando i due uomini alla pianta e provvedendo al salvataggio. Prima è stato fatto scendere l’infortunato e dopo il fratello. Il ferito è stato preso in cura dal personale del suem 118 per essere portato all’ospedale di Padova nel reparto di chirurgia della mano.
Le operazioni di soccorso sono terminate dopo circa due ore con la messa in sicurezza del luogo.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!