Spaccia marijuana usando il figlio minore: arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Faceva spacciare la droga al figlio 17enne: con questa accusa è ai domiciliari un cinquantenne residente nel marosticense. Il fatto è stato scoperto dai Carabinieri di Marostica nell’ambito di un più ampio servizio della Compagnia dei Carabinieri di Bassano per contrastare i reati predatori e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Durante un servizio i Carabinieri di Marostica la notte scorsa avevano notato l’atteggiamento sospetto di un ragazzo di 17 anni che, alla vista dei militari dell’Arma si dimostrava decisamente nervoso. Sottoposto a perquisizione personale, gli sono state trovate addosso undici dosi di marijuana. A questo punto i militari hanno voluto andare oltre e si sono recati nella casa dove il giovane vive con il padre. Quest’ultimo, di fronte ai Carabinieri che volevano perquisire l’abitazione, ha pure manifestato una grande nervosismo. Dopo un primo colloquio l’uomo, C.M., ha confessato tutto: consegnava la droga al figlio perché si occupasse dello spaccio. L’uomo, incanzato dai Carabinieri, alla fine ha anche mostrato un ingegnoso nascondiglio alle spalle di un armadio, dove teneva nascosti più di 400 grammi di marijuana, 18 dosi già confezionate, 2 bilancini, materiale per il confezionamento e semi di canapa per la coltivazione. Nell’abitazione i militari hanno trovato anche più di mille euro in banconote di piccolo taglio, probabile provento dell’attività di spaccio.

Il cinquantenne è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, aggravato dall’aver coinvolto il figlio minorenne. anche il ragazzo è stato denunciato a piede libero, sempre per spaccio, alla Procura dei Minori. Il padre si trova ora agli arresti domiciliari in attesa di udienza di convalida, a disposizione del Sostituto Procuratore di Vicenza Alessia La Placa.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!