Calcio Promozione. Lo Schio cede il passo al Summania

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'ex Schio Luca Zuliani colpisce di testa. Foto FORMISANO

Summania – Schio 2-1 40′ Vaccari (rigore), Calgaro al 56′ Michielan al 86′. Stadio comunale Piovene Rocchette

Le formazioni
Summania: Rossi, Benetti, Grotto, Zuliani, Meridio (Myftiu dal 63′), Vezzaro, Vassarotto, Sandonà, Arras, Vaccari (Melegatti dal 87′), Calgaro; a disposizione: Antoniazzi, Amankwaak, Melegatti, Zordan, Stefani, Myftiu, Chelouane; allenatore Rigoni.

Schio: Vicentini, Sartori, Palmadessa, Simonato, Cervellin, Bonaguro, Benvegnù, Cazzola, Fochesato (Battistella dal 57′), Eberle (PIovan dal 57′), Michielan; a disposizione: Bonesso, Berlato, Zancan, Battistella, Lissa Dal Prà, Plebani, Piovan. Allenatore Rezzadore.

Arbitro Forzan di Castelfranco; collaboratori Puggina e Altoviti.

Il Summania ha perso all’esordio sul campo del Montecchio, mentre lo Schio viene dalla vittoria sulla Calidonense. La gara assume quindi una particolare delicatezza anche perché gli ex in campo sono tanti e la gara viene seguita da un pubblico molto numeroso. Gigi Rigoni cambia tre giocatori inserendo fin dal primo minuto il neo acquisto Zuliani che è arrivato proprio dallo Schio negli ultimi giorni di mercato. Inserisce anche Arras che fa il falso nueve con Vassarotto e Calgaro di punta ed inserisce Benetti al posto di Zordan che va in panchina.
Denny Rezzadore deve rinunciare ad Azzolin infortunato e manda in campo dal primo minuto il sedicenne Cazzola, che ha fatto esordire domenica scorsa. L’ex allenatore del Chiampo gioca con Fochesato punto di riferimento avanzato, con Benvegnù in fascia destra, Eberle esterno a sinistra e Michielan che agisce come grimaldello per aprire la difesa avversaria.

La partita
E’ lo Schio sin dall’inzio a menare le danze, esibendo a centrocampo un sontuoso Simonato, ma il Summania agisce con veloci contropiede e Calgaro dimostra tutto il suo talento spaccando spesso la difesa avversaria con rapidi capovolgimenti di fronte.
La prima occasione è per lo Schio con Benvegnù che approfitta di un errore difensivo e s’invola sulla destra centrando per Fochesato anticipato da una tempestiva uscita di Rossi. Al 20’ ancora Fochesato va a prendere un pallone vagante anticipa l’uscita di Rossi, ma c’è una deviazione che toglie il pallone dalla porta avversaria.
L’asse Benvegnù- Fochesato funziona e stavolta l’esperto attaccante scledense calcia in porta ma la palla esce a lato non di molto. La migliore opportunità per il Summania è al 30’ quando Vaccari si allarga a sinistra e calcia in porta ma Vicentini devia in angolo.
Al 40’ l’episodio che dà il vantaggio alla squadra di casa: Cazzola sbaglia un disimpegno eCalgaro s’invola nella metà campo avversaria, steso in uscita dal portiere Vicentini: l’arbitro non ha dubbi e concede il penalty ammonendo il portiere scledense. Sul pallone va Vassarotto che trasforma il rigore. Lo Schio reagisce ma Rossi in uscita ferma l’iniziativa degli avversari.

Il secondo tempo vede lo Schio attaccare per cercare il pareggio ma la difesa del Summania in cui si sono distinti i centrali Grotto e Zuliani controlla bene le sfuriate avversarie. Il solito Calgaro s’inventa poi il gol del 2-0 al 55′ e a questo punto sembra proprio finita per lo Schio. Rezzadore manda in campo Piovan e Battistella ma il Summania controlla bene fino a 5′ dalla fine quando Michielan si ripete dopo la rete di domenica scorsa e segna il gol della bandiera.

Finisce dunque con una vittoria del Summania che in pochi pronosticavano prima della gara. Ma la squadra di Rigoni ha saputo sfruttare le occasioni capitate mentre lo Schio è sembrato poco incisivo in zona gol e con un Simonato troppo isolato a centrocampo.

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!