Da Cavazzale a Vicenza in bici: aperto un nuovo tratto della pista che costeggia la ferrovia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La nuova pista ciclabile di Anconetta

Completato l’ultimo tratto della pista ciclopedonale lungo la linea ferroviaria Vicenza-Schio: ora la pista arriva a strada Scuole di Anconetta, nell’immediata periferia di Vicenza.

Sono stati conclusi in questi giorni i lavori di realizzazione del terzo e ultimo tratto della pista ciclabile che in un chilometro e mezzo si snoda da Vicenza lungo la linea ferroviaria Vicenza-Schio, per la precisione da Anconetta fino a Monticello Conte Otto. Il nuovo percorso appena aperto al transito, realizzato da Aim-Amcps, congiunge strada Scuole di Anconetta al passaggio al livello di via dei Camaldolesi. Riguarda un tratto di pista ciclopedonale lungo 260 metri che va ad aggiungersi ai precedenti stralci di 800 metri e 450 metri, ultimati rispettivamente nel 2009 e nel 2011, per uno sviluppo complessivo di circa 1 chilometro e 500 metri. Ieri mattina il “taglio del nastro”, con l’apertura alle 12, da parte dell’assessore vicentino Cristina Balbi e il consigliere comunale dell’Udc Daniele Guarda. E per la pista sono in vista ulteriori miglioramenti. “Fin dall’inizio – spiega Balbi – abbiamo scelto di rivestire l’intera pista in sterrato, come tra l’altro richiesto dalla normativa per la tipologia di sito in cui sorge il percorso ciclabile, ma la difficoltà di percorrenza con il terreno bagnato, dopo la pioggia, segnalata dai cittadini, ci ha convinti a rivestire la superficie con conglomerato legato con cemento o resine che rende più agevole il transito, pur non essendo asfalto. I 150 mila euro necessari per l’operazione sono già stati inseriti in bilancio. Ora ci vorrà il tempo necessario per predisporre il progetto e avviare la gara”. Sono già stati installati i cavidotti elettrici e i plinti per i pali dell’impianto di illuminazione a led che sarà realizzato con un finanziamento a parte, indicativamente in autunno. Questo terzo e ultimo stralcio di lavori è costato complessivamente 150 mila euro. Gli altri stralci erano costati rispettivamente 280 mila euro (dal confine comunale con Monticello Conte Otto fino alla casa cantoniera da cui ci si collega a stradella degli Zocca e strada di Saviabona) e 150 mila euro (dalla casa cantoniera fino al passaggio a livello di via dei Camaldolesi).

Ascolta il Radiogiornale di oggi!