Comitati e minoranze in piazza: pentolata contro l’autostrada Valdastico Nord

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Rimane caldo il clima attorno alla prosecuzione a Nord dell’Autostrada Valdastico. E’ previsto infatti per oggi alle 18,30 a Cogollo del Cengio un sit-in in piazza Libertà per protestare contro l’approvazione del progetto. La manifestazione è organizzata dalle due liste di minoranza di Cogollo (Viva Cogollo e Svolta AlternAttiva), da TessiAmo Schio e dal Comitato Salviamo la Valdastico e viene infatti a pochi giorni di distanza dall’approvazione a maggioranza in Consiglio Comunale a Cogollo del progetto, con annessa richiesta di spostamento del casello per renderlo meno impattante.

Per i promotori della manifestazione con l’approvazione “si spalancano le porte alla devastazione del territorio”. “Ancora una volta – scrivono – questo pezzo di autostrada senza sbocco alcuno viene raccontato come la soluzione dei problemi viabilistici dell’Alto Vicentino, ancora una volta si finge di non sapere che questa strada è l’ennesima cattedrale nel deserto con costi inquantificabili, tempi indefiniti e cantierizzazione persino peggiore di quella della vicina Pedemontana Veneta”.

Il basta di quella che annuncia come una “pentolata” è “a questi amministratori che giocano a spostare i tracciati di pochi metri come se l’inquinamento e la distruzione fossero minori, basta al consumo di suolo, alle bugie e alla disparità di trattamento”. L’attacco viene portato anche al sindaco di Cogollo, Gildo Capovilla, accusato di rappresentare “poco più del 30% della popolazione e non avere mai aperto un reale spazio di confronto con la cittadinanza, nemmeno sui carotaggi già in esecuzione”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!