Elezioni, l’appello di Confcommercio ai candidati: “Tutelare un mercato sano ed equilibrato”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Una manifestazione a Thiene (foto Confcommercio thiene)

“Le proposte per il terziario ed il commercio di Thiene” è il titolo dell’opuscolo che la Confcommercio di Thiene ha inviato ai candidati sindaco in vista delle elezioni amministrative del prossimo 11 giugno. I commercianti dell’associazione di categoria hanno stilato in 27 pagine le loro priorità ponendosi “nel rispetto dei reciproci ruoli, come interlocutore ‘naturale’ per le amministrazioni comunali”. Tra le richieste, per quanto riguarda la rivitalizzazione del centro storico c’è la necessità di piani di marketing urbano, la lotta alla criminalità, la ricerca di cura e pulizia. Si parla anche del tema della pedonalizzazione e della raccolta rifiuti. Tra i temi ci sono pure la mobilità e la sosta, con la proposta di rendere gratuiti i primi 30 minuti di parcheggio. E tra le questioni più care a Confcommercio non può mancare il “no a nuovi insediamenti commerciali oltre i 1500 metri quadrati e a nuovi parchi commerciali”. C’è poi la richiesta della riduzione della Tasi e di potenziare il controllo del territorio contro furti, atti vandalici e microcriminalità, oltre a “più attenzione nei confronti del fenomeno dell’abusivismo”. Un capitolo è dedicato anche alle grandi opere, con un “sì” alla Valdastico Nord, la visione della nuova Pedemontana come “un’opportunità da non perdere”, la richiesta di costruire immediatamente la circonvallazione di Thiene e la ristrutturazione e il riutilizzo del padiglione turistico.

Ad accompagnare l’opuscolo c’è una lettera del presidente di Confcommercio Thiene Emanuele Cattelan, che riportiamo:

“Confcommercio è l’organizzazione d’impresa maggiormente rappresentativa del terziario di mercato, ovvero di quel mondo composito fatto di commercio, di servizi, di turismo e di professioni che incide sulla produttività e caratterizza la qualità della vita di una città. La nostra è la voce di imprese che non delocalizzano, ma vivono con intensità i cambiamenti del territorio e le dinamiche collettive, e poiché per le nostre imprese il territorio è un fattore produttivo a tutti gli effetti – quanto lo sono capitale, lavoro e mezzi di produzione – le scelte amministrative e soprattutto urbanistiche incidono sensibilmente sul successo e sulla possibilità di crescita. Alla vigilia delle elezioni amministrative 2017 ci rivolgiamo ai candidati sindaco di Thiene e mettiamo loro a disposizione questo documento del terziario per Thiene che sintetizza le nostre priorità e le nostre proposte. È la proposta di un metodo di confronto: quello dell’aperta collaborazione che la nostra organizzazione intende offrire a chi ha accettato la sfida di governare la cosa comune. Nei prossimi anni il terziario di mercato che rappresentiamo si troverà sempre più a dare il suo contributo in un ruolo chiave nell’attrattività urbana e nello sviluppo del territorio. Anche l’amministrazione comunale può e deve aiutare il terziario: agevolando i consumi ed agevolando le imprese, che significa essenzialmente tutelare un mercato sano e incoraggiare un mercato libero di crescere in modo equilibrato”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!