Il maltempo prosegue, prolungato fino a martedì sera lo stato di preallarme

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Le previsioni per la mattina di martedì 12 settembre

Prosegue l’ondata di  maltempo che sta interessando il Veneto dal weekend. Il centro funzionale della Protezione civile regionale ha prolungato lo stato di pre-allarme fino a domani alle 18. Forti piogge e rovesci, frequenti e intensi, interesseranno infatti la fasci alpina e prealpina del Veneto, la pianura centro-orientale e in particolare l’area costiera, sino a metà della giornata di domani. Nel pomeriggio-sera i piovaschi andranno poi ad attenuarsi. Il limite delle precipitazioni nevose si abbassa dai 2500 ai 2000 metri.

L’allerta del sistema di Protezione civile (codice arancione, vale a dire ‘preallarme’) coinvolge in particolare la rete idraulica secondaria (sistema fognario e canali) delle aree dei bacini dell’Alto Piave e Piave Pedemontano, Alto Bacchiglione, Brenta e Alpone, Alto Garda e Monti Lessini. Basso Piave, Sile e bacino scolante nella laguna, Livenza, Lemene Tagliamento. Sono possibili anche frane e smottamenti. Codice giallo (cioè stato di attenzione) per il basso Brenta e Bacchiglione, nonché per il sistema fluviale del Po,  Fissero, Tartaro e CanalBianco e del basso Adige.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!