Pestata dal compagno, chiede aiuto allo Sportello Donna ma poi non sporge denuncia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La sede dello Sportello Donna a Thiene

Non cessano gli episodi di violenza sulle donne e non sembrano diminuire, inspiegabilmente, neanche le difficoltà delle stesse a sporgere denuncia verso i compagni e i mariti violenti.

L’ultimo caso in ordine di tempo è avvenuto oggi e ha avuto come scenario lo Sportello Donna del Comune di Thiene in via Rasa. Al servizio – nato per tutelare con l’ascolto, gli aiuti concreti e la consulenza legale le donne vittime di violenze – si è presentata, fra urla e lacrime, una donna sudamericana residente nel thienese che presentava vistose ferite ed ecchimosi. La donna, molto agitata, ha chiesto aiuto all’operatrice urlando che il compagno l’aveva violentemente picchiata.

L’assistente sociale, vista la gravità della situazione e lo stato di prostrazione in cui la donna versava, ha preferito chiamato il 112 e una pattuglia dei carabinieri, come racconta il comandante della compagnia di Thiene Davide Rossetti, è immediatamente intervenuta sul posto.

I militari dell’Arma ci hanno messo un po’ a tranquillizzare la signora – che a detta dei carabinieri presentava lacerazioni ed ecchimosi ma non ferite da taglio ma che non ha voluto recarsi all’ospedale – e poi l’hanno accompagnata a casa per accertarsi che il rientro fra le mura domestiche non presentasse rischi. Del compagno violento, nell’abitazione dove vive la coppia, non c’era traccia. Il carabinieri hanno quindi esortato la donna a sporgere denuncia, ma al momento la vittima non si è ancora presentata in caserma.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!