Rubano in una casa e poi in un bar. Un arrestato, due fuggono

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Pensavano forse di trovarsi in un videogioco i tre ladri che stanotte hanno derubato non solo un’abitazione privata, ma anche raddoppiato puntando al Lucky Bar di Schio. Sfortunatamente per loro al secondo tentativo sono stati beccati, e uno dei tre arrestato.

La prima rapina si è svolta all’interno dell’abitazione di un cittadino della frazione di Poleo. I malviventi sono riusciti ad impossessarsi di orologi, cellulari, monili in oro e delle chiavi della macchina di proprietà (Fiat Sedici) con cui si sono allontanati. In seguito si sono serviti proprio dell’utilitaria per andare a rubare pure in un bar.

Si tratta del bar-tabacchi “Lucky Bar” di via Rovereto. Qui però i carabinieri sono riusciti ad intervenire. Determinante è stata la collaborazione di un abitanti del luogo che, avvertiti i rumori provenienti dall’esercizio, ha chiamato immediatamente le forze dell’ordine. I carabinieri della stazione di Schio si sono precipitati alla tabaccheria riuscendo ad intravedere alcuni individui che si allontanavano. L’ultimo però si era attardato dentro il locale, per rubare gli ultimi pacchetti di sigarette. L’uomo, il già noto Alexei Garaba, moldavo 21enne domiciliato a Schio, ha tentato una fuga a piedi scaraventando a terra il carabiniere che tentava di bloccarlo. Il militare però è riuscito a recuperarlo, bloccandolo poco dopo.

L’uomo è stato dichiarato in arresto per rapina, furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale e condotto presso la casa Circondariale berica a disposizione della magistratura.  Nel mentre sono in atto specifici accertamenti ed indagini per risalire all’identità degli altri malviventi.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!