Canarini di tutti i tipi e uccelli esotici al Padiglione Fieristico con Contatto Natura

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Appuntamento con “Contatto Natura” questo fine settimana a Thiene. La mostra concorso ornitologica organizzata dall’Associazione Provinciale Ornitocoltori Vicentini, con la collaborazione dell’Associazione Ornitologica Arzignanese ed il patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Thiene, quest’anno festeggia la 57^ edizione scegliendo come sede, come per la passata edizione, proprio Thiene.

“Allevare è proteggere, questo il motto che contraddistingue gli appassionati ornitologi – afferma Giampi MIchelusi, assessore al tempo libero – e questa manifestazione sta diventando una tradizione e un’importante appuntamento per appassionati, espositori e visitatori. Sicuramente l’amore e la conoscenza degli uccelli, il rispetto e la salvaguardia del loro habitat, la riproduzione in cattività, soprattutto di soggetti in via di estinzione, è il fulcro di un evento che, come lo scorso anno, richiamerà a Thiene un pubblico proveniente da tutta Italia per il grande interesse che riscuote”.

Oggi e domani il Padiglione Fieristico di via Vanzetti sarà quindi aperto al pubblico: sabato dalle 9 alle 19, domenica dalle 8.30 alle 17. L’ingresso è libero. Saranno esposti migliaia di uccelli provenienti da tutto il Raggruppamento Triveneto di Ornitologia e da alcune regioni limitrofe, tutti allevati in cattività e con regolare anellino di riconoscimento.

Ci sono i canarini di colore, con il piumaggio delle più svariate colorazioni possibili. Dai canarini con le piume arricciate, come il Parigino dalla Francia, il Gibboso dalla Spagna, l’Arricciato del Nord e del Sud dai Paesi Bassi ed altri tipi di arricciati creati in Germania ed in Svizzera, agli arricciati creati in Italia, come lo storico Gibber Italicus, quasi un condor in miniatura, l’Arricciato Padovano, il Fiorino, e il meraviglioso Arricciato Gigante Italiano. Sono esposti anche i canarini di forma e posizione lisci, quasi tutti creati in Gran Bretagna. Novità dell’edizione 2017 è la presenza del Rogeto e del Benacus, esemplari di canarini riconosciuti da poco.

 

Parte dell’esposizione sarà anche riservata all’ibridazione e cioè a razze diverse accoppiate fra loro, con il risultato di avere meravigliosi uccelli frutto dello studio e della ricerca dell’evoluzione della natura, con le sue leggi genetiche. Saranno esposti anche molti uccelli esotici, con forme piccole e grandi e con dei meravigliosi colori, e  diversi tipi di pappagalli.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!