Lacrime e commozione per l’addio ad Annalisa, morta di anoressia a 36 anni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Folla nella chiesa di San Sebastiano in Ca’ Pajella a Thiene, per l’ultimo saluto ad Annalisa Tonello, l’insegnante 36enne morta all’ospedale di Vicenza il 22 gennaio per le conseguenze di una caduta sul suo fisico molto debilitato da quasi vent’anni di anoressia.

Chiesa gremita all’inverosimile, fiori chiari, lacrime e commozione fra parenti, amici e colleghi hanno contrassegnato una cerimonia conclusa con la lettura di un messaggio da parte dei familiari. A celebrare il rito funebre, il parroco don Nicola Salandin insieme al parroco di Fara Vicentino, don Paolo Pizzolotto.

“Come un fiore sei sbocciata e come una farfalla sei volata via”. Così si è aperta la breve ma toccante lettera, a fine cerimonia, che ha commosso i presenti, conclusasi non con un addio ma con un arrivederci. Le compagne del Liceo Linguistico Corradini, degli studi universitari in Lingue Straniere a Verona e i colleghi insegnanti attuali, fra gli altri, insieme agli amici thienesi e non di una vita e ai parenti, tutti si sono stretti attorno a papà Franco, mamma Francesca e alla sorella maggiore Chiara per accompagnare Annalisa nel giorno del saluto.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!