L’amante “ufficiale” scopre di essere a sua volta tradita e lo ricatta: arrestata

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La donna avrebbe chiesto in tutto 50mila euro per non rendere nota la relazione clandestina

Da anni tradiva la moglie con un’amante, una quarantenne dell’Est Europa. Ma ad un certo punto l’amante “storica” ha scoperto che l’uomo, un commercialista dell’hinterland di Thiene, tradiva pure lei con una terza donna. E ha deciso di ricattarlo, finendo però in trappola: è stata arrestata per estorsione dai carabinieri.

La vicenda è avvenuta nei giorni scorsi nel Thienese. Tutto è iniziato qualche settimana fa. L’uomo, un professionista affermato con moglie e figli, da tempo aveva una relazione con la quarantenne dell’Est, a sua volta sposata. I legittimi mariti e mogli erano, ovviamente, ignari di tutto quel che accadeva alle loro spalle. Lo scenario è completamente cambiato quando l’amante “ufficiale” si è resa conto che c’era una terza donna: quando ne ha avuto le prove è andata su tutte le furie e ha ingiunto all’uomo di versarle delle forti somme di denaro, “o paghi o racconto tutta la verità”.

La vicenda, seguita dai carabinieri, avrebbe ancora dei contorni fumosi e non è ancora chiaro se l’accaduto sia lineare come descritto: sono infatti in corso ulteriori accertamenti. Comunque, il professionista aveva già versato all’amante 30mila euro, ma lei ne chiedeva altri 20mila. A questo punto l’uomo si è rivolto ai militari ed è stata organizzata una trappola: quando la donna, una delle scorse serate, si è recata nello studio del commercialista e ha ricevuto il denaro, i carabinieri l’hanno arrestata. Ora è ai domiciliari a casa del marito. Sarà il processo a stabilire quale sia effettivamente la verità sull’accaduto.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!