Chiusura degli impianti di Recoaro Mille, il sindaco faccia a faccia con gli Sci Club

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

I presidenti degli Sci Club della Valle dell’Agno e del Chiampo (Sci Club Arzignano, Sci Club Chiampo, Sci Club Valle Agno, Sci Club Marzotto e Sci Club Recoaro) in merito al fermo degli impianti sciistici di Recoaro Mille, hanno deciso di metterci la faccia e di andare a fondo sulle reali cause della chiusura del comprensorio per la stagione invernale 2017-18.

Con una lettera indirizzata al sindaco Giovanni Ceola hanno chiesto infatti un incontro con l’amministrazione Comunale di Recoaro Terme, per comprendere e chiarire difficoltà e intoppi, causa di una decisione così drastica, e se possibile per visionare documenti certi sulla reale situazione.

Mettendo nero su bianco, i presidenti Paolo Faccin (S.C. Arzignano), Luca Zecchin (S.C. Chiampo), Cristina Caccaro (S.C. Valle Agno), Fedele Tomasi (S.C. Recoaro) con delegato capofila Flaviano Pelà (S.C. Marzotto) hanno dato la loro disponibilità a collaborare, nel limite delle loro disponibilità, al rilancio dell’intero comparto sciistico, ricercando soluzioni e proposte percorribili in breve tempo, facendosi carico di promuovere azioni di propaganda e di sensibilizzazione sulle diverse realtà, private e istituzionali, che operano sul territorio delle due Valli dell’Agno e del Chiampo.

La richiesta, pervenuta in copia anche al presidente della Provincia Achille Variati e a quello della Regione Veneto Luca Zaia, è stata accettata e la data dell’incontro è in fase di programmazione.

 

Chiara Guiotto

Ascolta il Radiogiornale di oggi!