Temporali in arrivo. Stato di allarme per i bacini idrografici del Veneto

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Prosegue la fase perturbata ed “elettrica” che da settimane interessa il Veneto.

La regione Veneto infatti ha dichiarato nuovamente lo stato di allarme in tutti i bacini idrografici del Veneto. Questo a causa di possibili situazioni di criticità idrogeologica dovuta a precipitazioni sparse, prevalentemente a carattere di rovescio o temporalesco. I fenomeno saranno localmente anche forti, da oggi fino alle 14.00 di domani.

Queste le previsioni dell’ARPAV:

lunedì 4 giugno: nuvoloso, a tratti molto nuvoloso. Probabili schiarite nel pomeriggio,
più significative in montagna a fine giornata. Probabilità di precipitazioni sparse in
aumento dal mattino a partire dalle zone montane e dalla pianura centro-occidentale, a
prevalente carattere di rovescio o temporale, con possibilità di fenomeni localmente
intensi. Temporaneo diradamento dei fenomeni nel pomeriggio con ripresa sulle zone
centro-meridionali in serata. Sulle zone montane precipitazioni in esaurimento dalla
serata. Temperature minime senza notevoli variazioni, massime in contenuto calo;

martedì 5 giugno: sereno o poco nuvoloso, salvo residua variabilità fino al primo
mattino sulla pianura meridionale e modesta nuvolosità cumuliforme pomeridiana
sulle zone montane e pedemontane. Tra la notte e il primo mattino probabilità di
precipitazioni medio-alta (50-75%) sulla pianura meridionale, anche a carattere di
rovescio o temporale, occasionalmente intenso. In seguito precipitazioni in prevalenza
assenti, salvo probabilità medio-bassa di locali precipitazioni anche a carattere di
rovescio sulle zone montane e pedemontane.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!