Giornata del rifugiato, preghiere e conferenze per riflettere sull’immigrazione

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un'immagine generica, tratta dalla pagina dell'associazione Senza Confini

Si celebra in tutto il mondo il 20 giugno la Giornata Mondiale del Rifugiato istituita dall’Onu. Per questa occasione anche quest’anno a Vicenza e in diocesi il mondo cattolico organizza una serie di appuntamenti per riflettere e creare momenti di convivialità e incontro.

Sono molte le iniziative previste nel Vicentino. Dopo la conferenza spettacolo di ieri sera di Stefano Allievi sull’immigrazione, domani sera è in programma una veglia ecumenica di preghiera dal titolo “Morire di Speranza”,  in memoria di chi ha perso la vita cercando di raggiungere l’Europa. L’appuntamento è alle 20,30 nella chiesa di Santa Bertilla a Vicenza. I due momenti di riflessione sono stati organizzati da Migrantes, Centro Astalli, Chiesa Evangelica Metodista, Associazione Presenza Donna, Caritas Vicentina.

I numeri dell’Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr) dicono che in tutto il mondo sono oltre 65 milioni le persone costrette a lasciare il loro paese di origine, delle quali 22,5 milioni sono rifugiati, per metà minorenni. In Italia nel 2017 (dati del ministero dell’Interno), erano presenti 130.119 richiedenti asilo (123.600 nel 2016). 12 mila l’anno scorso i richiedenti asilo presenti in Veneto, dei quali 2.300 nel Vicentino.

Oltre che a Vicenza, ci sono iniziative anche in altri centri della diocesi. Domani alle 20.30 al teatro di Magrè di Schio è in programma la tavola rotonda “Quali politiche per l’accoglienza?” con Sergio Paronetto (direttore del centro studi di Pax Christi) e Igor Brunello (avvocato ed esperto di diritto internazionale) e con un intervento dell’onorevole Cécile Kyenge. Venerdì a Pianezze, alla Casa della Gioventù, alle 20,30  ci sarà una partita di calcetto tra richiedenti asilo e simpatizzanti e una cena conviviale autogestita. Sempre venerdì, alle 20,30 a Malo nell’Auditorium San Gaetano, per il ciclo di proiezioni “Acqua, terra, uomo” è in programma la visione del film “Terraferma” di Emanuele Crialese (evento in collaborazione con l’associazione Non dalla guerra” e la parrocchiadi Monte di Malo. Sabato si tornerà a Magrè di Schio dove andrà in scena il Palio dei popoli, un torneo di calcio a 5 con squadre dai cinque continenti. Domenica, invece, le persone richiedenti protezione internazionale parteciperanno alla messa delle 10 nella chiesa di Sant’Abbondio a San Bonifacio, mentre ad Ancignano al Brolo, alle 15, ci sarà un momento di testimonianza assieme ai richiedenti asilo e ai volontari del vicariato di Sandrigo. Lo stesso giorno a Brogliano, alle 17, verrà proiettato il documentario “Come il peso dell’acqua” di Andrea Segre, mentre alla sera si cenerà con le pizze preparate dalle persone richiedenti protezione internazionale.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!