Bambino in pericolo su un balcone al quinto piano: salvato dai pompieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Questa mattina alle 9.40 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti in viale Milano a Vicenza per un bambino di circa quattro anni chiuso in casa, che si era sporto dal balcone dell’abitazione. L’allarme è stato dato alla polizia locale da alcuni passanti che hanno sentito il bambino piangere disperato mentre si affacciava pericolosamente dal poggiolo.

Sul posto è intervenuta immediatamente una pattuglia della polizia locale che, una volta verificato quanto stava accadendo, ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco in collaborazione con quest’ultimi hanno tentato in tutte le maniere di accedere all’appartamento, senza però riuscire a forzare la porta blindata.

Così mentre un agente rimaneva sul pianerottolo per riuscire a trattenere lì nei pressi il bambino, i pompieri sono intervenuti dall’esterno con l’autoscala e hanno raggiunto il quinto piano dove due operatori hanno recuperato il bambino, contento dell’inatteso giro con l’autoscala. Il minore era stato lasciato in custodia dalla mamma a uno zio, che però, nello stupore della mamma, era uscito di casa, chiudendo la porta mentre il bimbo ancora dormiva. Il piccolo è stato riconsegnato alla madre, che nel frattempo era arrivata sul posto.

Sulla mamma del piccolo – A.I. di 34 anni, cittadina nigeriana – ed il fratello di questa – O. V. di 19 anni – sono ora in corso gli accertamenti conseguenti all’accaduto: si prospetta per entrambi l’ipotesi di reato di abbandono di minore, per il quale è prevista una pena da sei mesi ai cinque anni.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!