Bambole a ruba ad Abilmente: due ladri denunciati dopo un raid fra gli stand

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Bambole (foto d'archivio)

Nell’esposizione tanto amata da appassionati di cucito e manualità, ieri una coppia di sessantenni ha rubato bambole di pregio in almeno tre stand. Grazie anche alla videosorveglianza la polizia li ha scoperti, i due hanno confessato.

Ieri in via dell’Oreficeria a Vicenza si è aperta la maxi-esposizione da 4 giorni, ogni anno meta ambita di decine di migliaia di amanti del fai-da-te. Ad accorgersi che qualcosa non andava è stata la titolare di uno stand di giocattoli: la donna, una 48enne di Lecco, ha chiamato la sorveglianza alle 15 spiegando che un uomo e una donna, entrambi sui 60 anni, si erano fermati a guardare il suo stand e si erano allontanati dopo aver preso una bambola. Grazie alla descrizione e alle immagini del sistema video interno, il personale di sorveglianza li ha identificati e rintracciati, per poi chiamare la Polizia di Stato.

I ladri erano due 60enni residenti a Parma. Vedendo la polizia, si sono fermati senza opporre resistenza. L’uomo è risultato avere già precedenti e davanti agli agenti ha ammesso le proprie responsabilità: “So perché siete qui. E’ vero, ho commesso vari furti”. E’ risultato che la coppia aveva già “visitato” vari stand, sempre rubando bambole.

In particolare, è emerso che si erano presi una bambola da 60 euro da uno stand di un’espositrice bassanese, e un altro pupazzo del valore di 90 euro dallo spazio di un espositore bolognese. I due hanno accettato di pagare la bambola “bassanese” – e la titolare non ha sporto denuncia – mentre gli altri due operatori commerciali li hanno denunciati per furto.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!