Anziano imprenditore muore a undici giorni dall’incidente

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'ingresso dell'ospedale San Bortolo di Vicenza

E’ morto a 11 giorni dall’incidente stradale che lo ha coinvolto, Giuseppe Valente. L’uomo, imprenditore di Dueville di 72 anni, è deceduto venerdì notte all’ospedale San Bortolo di Vicenza, dove era ricoverato in stato di coma, dopo l’incidente in strada Marosticana, nel quale aveva riportato ferite che poi si sono rivelate fatali.

L’incidente era avvenuto la mattina del 7 maggio all’incrocio fra la Marosticana e via Cresole, nel territorio comunale di Vicenza ma al confine con Dueville: Valente si stava recando all’ospedale per una visita ed era seduto a fianco della moglie, che era alla guida. Secondo la ricostruzione della polizia locale, dalla strada laterale si è immesso sulla provinciale un furgoncino di un corriere espresso proprio mentre transita l’auto di Valente. L’urto è stato inevitabile e ha centrato proprio il lato passeggero. Le condizioni dell’uomo sono subito parse gravi.  Successivamente è però entrato in coma, dal quale non si è più risvegliato.

Valente era molto conosciuto a Dueville: è stato per trent’anni titolare del sacchettificio Linea Valentina. La sua famiglia ha consentito alla donazione delle cornee. Il pubblico ministero Parolin ha intanto aperto un’inchiesta per valutare le responsabilità dell’incidente.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!