Provoca la rissa in un locale, finisce in ospedale e va in Questura con un coltello

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
I quattro protagonisti della rissa sono finiti in questura a Vicenza

Nel corso della notte provoca una rissa in un locale in via Zamenhof in città colpendo il buttafuori con una sasso, finisce al pronto soccorso e non contento il mattino seguente si presenta in Questura armato di un colto con lama da 34 centimetri. Ma tutto ciò non basta per porre le manette a un cittadino dominicano di 32 anni – P.B.T. le sue iniziali -, al quale è stato inviato un “avviso orale“, una misura preventiva di avvertimento, disposta dallo stesso questore di Vicenza.

Notte brava quella trascorsa dal caraibico, da tempo domiciliato nel capoluogo. Secondo la ricostruzione fornita dalla polizia di Stato l’uomo sarebbe stato allontanato dal personale di sicurezza intorno all’1.30 di stanotte dal Custom Pub in zona Vicenza Est, a causa dello stato di alterazione. Pochi minuti fuori dal locale, tempo di armarsi di una grossa pietra per “farsi giustizia” colpendo al volto il buttafuori che poco prima lo aveva “accompagnato” alla porta. Dopo il colpo subito, l’addetto alla sicurezza ha reagito innescando un violento parapiglia, fino all’arrivo delle volanti di polizia giunte all’1.45 per sedare la rissa.

I due feriti sono finiti al pronto soccorso del S. Bortolo, dove hanno ricevuto le cure per le lesioni subite prevalentemente al capo, trascorrendo parte della nottata nel nosocomio berico sorvegliati a vista per scongiurare un “secondo round”. Il mattino seguente, il dominicano, fino a questo momento solo presunto autore dell’aggressione, si è presentato in Questura in stato confusionale. Addosso portava un coltello dal cucina, un modello usato per il taglio degli arrosti, sottratto prontamente dai militari.

Il 32enne è stato denunciato per porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere, a cui si abbina la misura preventiva da più parti ritenuta ormai obsoleta, ma ancora prevista nell’ordinamento italiano, dell’avviso orale. A questi capi potrebbe aggiungersi nelle prossime ore la denuncia dell’addetto alla sicurezza del pub.