Inchiesta BPVi: rinviati a giudizio Zonin, Zigliotto, Sorato, gli ex manager e la banca

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La ex sede della Banca Popolare di Vicenza, in via Btg. Framarin a Vicenza

Si è conclusa con il rinvio a giudizio degli ex vertici della Banca Popolare di Vicenza l’inchiesta per aggiotaggio e ostacolo alle attività di vigilanza relativa al crack dell’istituto bancario vicentino.
La Procura berica ha chiesto oggi infatti il rinvio a giudizio per l’ex presidente Gianni Zonin e per altri sei ex dirigenti. Oltre a Zonin, spiega il Procuratore Antonio Cappelleri, è stato chiesto al gip di mandare a processo anche Giuseppe Zigliotto, Samuele Sorato, Emanuele Giustini, Andrea Piazzetta, Paolo Marin e Massimiliano Pellegrini.

In base a quanto previsto dalla legge 231/2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti è stato rinvio a giudizio anche la stessa Banca, che è in liquidazione coatta amministrativa.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!