Stagione venatoria, 400 cacciatori controllati in un mese

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Ad un mese circa dall’apertura della stagione venatoria, continuano e si intensificano i controlli e la vigilanza in materia da pare dei carabinieri forestali di Vicenza.

In questo primo periodo sono state quasi 400 le persone controllate. L’attività ha riguardato sia gli appostamenti temporanei e fissi, sia la caccia vagante, nonché la verifica delle prede nei carnieri. Al fine della tutela della pubblica incolumità, i controlli hanno riguardato anche il rispetto della normativa in materia di distanze dagli edifici.

In merito il capitano Luca Stella ricorda che “l’esplosione di colpi in prossimità di edifici, vie di comunicazione, mezzi agricoli al lavoro sono sanzionate in base alla normativa vigente. Quindi in caso di minimo dubbio è da evitare ogni esplosione potenzialmente pericolosa”.

I carabinieri forestali raccomandano anche che il cacciatore si accerti correttamente di quali siano i confini di eventuali aree protette e delle zone nelle quali è assolutamente vietata la caccia. “L’importante attività di prevenzione svolta dagli enti preposti ai controlli” ribadisce Stella “non  può prescindere infatti da un comportamento collaborativo di chi esercita attività venatoria”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!