Vicenza-Giana Erminio. Le Pagelle Tifose

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Foro L.R. Vicenza

Cari Lettori de L’Eco,
con questa prima puntata, inauguriamo un nuovo filone che per tutto l’anno seguirà L’Eco. Abbiamo deciso di seguire più da vicino le vicende relative al Vicenza Calcio, ora L.R. Vicenza Virtus, dato il grande progetto lanciato con la nuova gestione di Renzo Rosso e del gruppo OTB. 
Lo faremo in maniera un po’ ironica e anche che vi strappi un sorriso. Come, vi chiederete? Presto detto. Entrerà a lavorare nel team de L’Eco il caro Francesco Cicchelero, un grandissimo appassionato del Lane sin da bambino. Francesco, che gestisce la pagina Facebook Lane Alè Vengo Con Te, ogni fine settimana scriverà per noi le Pagelle Tifose relative alla partita del Vicenza. Ovviamente, non abbiamo la pretesa di avere la massima oggettività e la caratura dei pagellisti della carta stampata. Ma siamo sicuri che potrete apprezzare la simpatia e lo spirito di questi voti. 
Seguiteci in questa appassionante cavalcata, e sempre Forza Lane!

di Francesco Cicchelero

Il Vicenza “stecca” la prima in casa. Spinto da più di 8000 persone il Vicenza targato Renzo Rosso non riesce ad abbattere la modesta Giana Erminio. La squadra fa intravedere il potenziale, giovani promettenti e sprazzi di buon gioco nel primo tempo, spegnendosi pian piano nel secondo dove forse i “vecchi” peccano di non aver preso in mano la squadra e trascinata al debutto.

Ma vediamo i voti:
Grandi: una bella parata nel primo tempo, poi guarda la partita.
Spettatore non Pagante 6

Stevanin: non spinge e non rischia, ma niente di più, magari si spererebbe che i terzini spingano di più.
Compitino 6

Mantovani: fa sentire la sua esperienza e guida i suoi compagni senza troppi problemi.
Usato Garantito 6

Pasini: Pur non avendo giocato tanto con Mantovani fa vedere una buona intesa e come il suo compagno non rischia mai.
Sicuro 6

Andreoni: difende e spinge, forse tra i più brillanti della partita, tant’è che nella sua corsia si creano più azioni.
Spina nel fianco 6,5

Zonta: adattato davanti la difesa fa quel che può, ma si vede che predilige altre posizioni
Adattato 6

De Falco: qua il falco stenta a prendere il volo e la partita si addormenta, anzi quasi quasi non si sveglia mai
Arrugginito 5,5

Salvi: non tira mai via la gamba, non arretra 1 centimetro e fa sentire la sua presenza.
Combattente 6

Arma: spizzica tante palle, si da da fare, ma spesso è troppo solo.
isolato 5,5

Giacomelli: Nuovo Vicenza, vecchio Giacomelli, divora un gol e viene ammonito per protesta.
5

Curcio: ci prova anche,ma probabilmente è’ un po’ lontano dalla condizione fisica e risulta ancora macchinoso.
in Rodaggio 5,5

Laurenti: Fa intravedere qualità e quantità, probabilmente con Andreoni uno dei migliori in campo 6+

Tronco: dovrebbe dare nuovo brio, ma il suo apporto risulta impalpabile, anche lui sbatte nel muro Giana Erminio
5,5

Zamperlon: vuoi l’emozione, vuoi la giovane età, ma non riesce a dire la sua, andando in difficoltà.
Aspettiamolo 5,5

Gashi, Maistrello: con loro si riprende vivacità e si costruisce qualcosa di importante, forse sono entrati troppo tardi ma non per colpa loro
Cavalli da battaglia 6

Colella: Giocare la prima in casa ,spinti da un tifo molto numeroso e sentire quindi tanta pressione, per alcuni giocatori potrebbe essere stato difficile, per questo prima di parlare di partita preparata male bisogna aspettare.
Colpevole forse di aver aspettato troppo ( ultimi 10 minuti) per cambiare volto alla squadra. 5,5

Ascolta il Radiogiornale di oggi!