Liceo Brocchi a caccia di aule per il boom di iscrizioni: “Ma nell’ex tribunale non c’è spazio”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il liceo Brocchi di Bassano

Al Liceo Brocchi di Bassano la previsione è di un più dieci per cento di iscrizioni: lo scorso anno le richieste erano 800, quest’anno addirittura 900. Così, il preside Gianni Zen da mesi è alla ricerca di ulteriori spazi: “L’anno scorso ho rifiutato un centinaio di iscritti” spiega, rendendo noto di aver chiesto ancora a novembre una disponibilità al Comune all’interno dell’ex tribunale di Bassano, rinnovato (come è noto) e poi chiuso.

Il sindaco Riccardo Poletto però con una lettera (vedi tribunale brocchi – risposta del sindaco di bassano ) che nei plessi dell’ex foro giudiziario in realtà gli spazi sono tutti occupati: in una parte arriverà a breve l’Agenzia delle entrate, in un’altra ci sono tutt’ora dei servizi giudiziari, una terza sezione infine è bloccata a causa di un contenzioso giudiziario. Il primo cittadino si rende comunque disponibile al dialogo anche con la Provincia, per trovare una soluzione. In conclusione comunque “al tribunale non c’è spazio – rileva Zen – Potrebbe essere il Centro Giovanile. Con un affitto aggiuntivo, però, da parte della Provincia”.

Di seguito, la nota di Zen:

“Lunedì riprendono le scuole, e gennaio è il mese delle iscrizioni delle classi prime (dal 16 gennaio al 6 febbraio). Sto cercando, come Brocchi, altri spazi, per corrispondere all’aumento delle iscrizioni (lo scorso anno ho rifiutato un centinaio di iscritti).
Quest’anno, ho visto un flusso maggiore agli open day. Non solo. A gennaio tutte le scuole superiori organizzano i laboratori orientanti per i ragazzi delle medie: in pratica, i ragazzi hanno la possibilità di assistere ad alcune lezioni delle superiori. Lo scorso anno le richieste al Brocchi erano 800, quest’anno sono 900. Un bel problema soddisfare tutte le richieste. Poi ci sono i criteri di iscrizione, che prevedono, per il Brocchi, come preliminare l’indicazione liceale da parte delle scuole medie. Per i ragazzi che vogliono iscriversi al Quadriennale in più ho previsto un colloquio motivazionale. Restano gli spazi che mancano, perché mantenendo sempre le 18 prime attuali, ed avendo 15 classi quinte che escono, è evidente che l’anno prossimo avremo tre classi in più, cioè passeremo da 84 a 87 classi. E non ci sono 87 aule. Gli studenti ad oggi sono 2150.
Dunque, sto cercando spazi. Al tribunale non c’è la possibilità. Potrebbe essere il Centro Giovanile. Con un affitto aggiuntivo, però, da parte della Provincia”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!