In due tentano la rapina ad un’orafa e fuggono in bici, ma un cittadino li insegue: arrestati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Ieri pomeriggio le volanti della Questura di Vicenza hanno arrestato due cittadini italiani responsabili di un tentativo di rapina ai danni della titolare di un’azienda di commercio all’ingrosso di preziosi con sede in città a Vicenza.

Il fatto è accaduto in contrà San Biagio alle 14.15. La donna stava entrando in azienda quando i due, che avevano con sé una pistola 38  special, hanno tentato di rapinarla ma la reazione inaspettata della donna e le sue urla hanno attirato alcuni passati, facendo sì che i due rinunciassero al proprio piano fuggendo i bicicletta, inseguiti però da alcuni automobilisti che nel frattempo hanno anche allertato la polizia.

La coppia è stata intercettata e fermata a qualche chilometro di distanza da una pantera della polizia. Uno dei due rapinatori, entrambi italiani con alle spalle dei precedenti per fatti analoghi commessi parecchi anni fa, durante la fuga ha estratto dalla tasca la pistola mostrandola agli inseguitori, forse nella speranza, vana, di farli desistere dall’inseguimento.

I due arrestati sono uno di Schio (Armando De Rigo, 61 anni) e di Verona (Claudio Darra, 62 anni). I poliziotti hanno sequestrato anche  guanti e cappellini usati e pure l’arma, pronta all’uso.