Per riconoscere il bello torna Castelli e Ville in Musica

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Mette insieme la grande musica con la possibilità di conoscere il patrimonio di ville del territorio pedemontano: arte e cultura insieme. E’ il Festival “Castelli e Ville in Musica, attraverso la Pedemontana Veneta”, giunto alla sesta edizione. Dal 16 settembre al 23 ottobre,  il Festival coinvolgerà due province e sette comuni, proponendo concerti di altissimo livello, prove aperte, corsi di perfezionamento per giovanissimi, master class, teatro e musica per bambini e famiglie, laboratori per le scuole e attività di bodypercussion. Protagoniste della rassegna, come sempre, saranno la musica e le Ville storiche dello splendido territorio veneto che ospiteranno tutti gli eventi.

Un progetto vasto, per la gioia delle orecchie e degli occhi, che continua nell’obiettivo di promozione dell’arte anche offrendo la possibilità di visite guidate grazie alla collaborazione con l’Associazione Pedemontana Vicentina.

Cercando di avvicinare grandi e piccoli al mondo della musica classica e barocca, l’intento degli organizzatori, quel Ludus Musicae che ha il suo instancabile motore in Elena Fattambrini,  è di educare a riconoscere il bello, ascoltarlo nei suoni, ammirarlo nelle architetture e nel paesaggio, creando curiosità e voglia di esplorare nel territorio, per cercare e ritrovare nei luoghi proposti benessere interiore.

“E’ una manifestazione che si consolida di anno in anno  – commenta Giovanni Casarotto, Sindaco di Thiene – Il suo successo è dovuto al coinvolgimento di numerose realtà territoriali e culturali e alla grande professionalità degli organizzatori”. Unanime consenso anche da tutti gli altri sindaci i cui comuni sono coinvolti. Particolare soddisfazione per la proposta didattica, rivolta al futuro, è venuta da un esperto del settore: il sindaco di Zugliano Sandro Maculan.

Il tema che lega tutti gli appuntamenti quest’anno è “Sacro fuoco”: quella scintilla-luce che ognuno di noi ha dentro e che spicca negli artisti, primaria esigenza di relazionarci con il presente, dispensando agli altri ciò che abbiamo ricevuto. Ricevere e dare al contempo è quello che i veri Maestri da sempre fanno.

Nelle Ville storiche della Pedemontana Veneta, ci saranno così una serie di attività di alta formazione musicale per giovani musicisti e per il vasto pubblico, con concerti di maestri di chiara fama: da Federico Guglielmo con L’ Arte dell’Arco a Stefano Montanari e lo Junges MusikPodium, da Michele Lot e Giuseppe Zuccon all’ensemble barocca Contrarco, fino al graditissimo ritorno dell’ospite internazionale Iva Bittova. Tutti i concerti sono preceduti dalle prove aperte chiamate “Curiosando tra le note”. Le master class di perfezionamento con i maestri Massimo Somenzi e Michele Lot; gli spettacoli di narrazione e musica per bambini e famiglie con le compagnie UllallàTeatro, e Alberto de Bastiani, l’attività di bodypercussion Bapne. In concomitanza dell’intero festival, saranno realizzati i laboratori d’educazione all’ascolto con gli spettacoli musicali preparati appositamente, nelle scuole primarie, elementari e medie del territorio.

Il progetto viene realizzato con il sostegno prezioso di tanti amici del festival appassionati di musica e di arte e con il patrocinio e la collaborazione di Regione Veneto, Provincia di Vicenza, Provincia di Padova, Comuni di  Campodoro, Lugo Vicentino, Santorso, Sarcedo, Thiene, Zugliano , Istituto Regionale Ville Venete, Associazione Ville Venete, Associazione Pedemontana Vicentina,  Pro Loco e scuole di musica del territorio e dei proprietari delle Ville ospiti: Castello di Thiene, Villa Giusti Suman, Villa Capra Bassani, Villa Belmonte, Villa Tretti Brazzale, Villa Rossi, Villa Godi Malinverni. Il Festival è sostenuto da Brazzale s.p.a e Fondazione CariVerona che con il loro contributo rendono possibile l’evento e dalle famiglie dei soci dell’Associazione Ludus Musicae.

Primo appuntamento è venerdì 16 settembre a Villa Giusti Suman a Zugliano, alle 20.30 con il concerto “Il Mondo di Giuseppe Tartini: maestri, amici e rivali” con L’arte dell’Arco con Federico Guglielmo violino Francesco Galligioni violoncello, Roberto Loreggian clavicembalo. Seguirà sabato  17 settembre a Villa Belmonte a Sarcedo alle 17.00 lo spettacolo di  narrazione e musica per bambini e famiglie “Pesci, Rospi e…Felicità!” particolarmente indicato per bambini a partire dai 3 anni di età e proposto da Ullallà Teatro e Ensemble Ludus Musicae con musiche popolari dal mondo.  Martedì 20 settembre alle 20.30 il Castello di Thiene sarà la splendida cornice del concerto “Lotta fra Giganti: Handel, Vivaldi, Porpora. Arie e concerti” del Junges Musik Podium con Stefano Montanari direttore, Ivano Zanenghi liuto e Giulia Bolcato soprano. Sabato 24 settembre al Parco Villa Rossi di Santorso alle 17.00 ancora per i più piccoli ci sarà narrazione e musica per bambini e famiglie “Le Minestre Magiche” con Angela Graziani e l’Ensemble Ludus Musicae su musiche popolari russe e di Ciaikovski e Bartok. In caso di maltempo lo spettacolo si terrà a Villa Rossi. Domenica 25 settembre Villa Tretti Brazzale a Bevadoro nel padovano ospiterà il concerto alle 20.30 “Furori Romantici: A. Dvořák  – C. Franck” con Michele Lot violino e Giuseppe Zuccon pianoforte. Il concerto è ad ingresso gratuito, con prenotazione. Nelle giornate dell’8 e 9 ottobre a  Villa Fabris a Thiene si terranno le numerose iniziative di Villa Viva, con laboratori e attività musicali per bimbi, ragazzi e famiglie, pilates e letture, prove libere di strumenti musicali nelle fasce orarie riportate nel calendario completo degli eventi. Sabato 15 ottobre sarà la volta di  Villa Capra Bassani a Sarcedo che ospiterà alle 20.30 il concerto “Follia e Burrasca In Laguna” del Contrarco Baroque Ensemble con Claudio Rado violino, Mauro Spinazzè violino, Simone Siviero viola, Giulio Padoin violoncello, Luigi Baccega contrabbasso ed Alberto Busettini clavicembalo. Ancora uno spettacolo di narrazione e musica  domenica 16 ottobre alle 17.00 a Villa Giusti Suman a  Zugliano con “Storie di Lupi” di e con Alberto De Bastiani su musiche popolari dal mondo.  Attività Bodypercussion Bapne si terranno sempre il 16 ottobre, nel corso di tutta la giornata, a Villa Rossi a Santorso con il formatore  Giorgio Cozzutti indirizzato soprattutto a genitori, musicisti, insegnanti, educatori, psicologi e riabilitatori. Ultimo concerto domenica 23 ottobre a Villa Godi Malinverni a  Lugo di Vicenza, questa volta con inizio alle 19.00 “Slovak  And Moravian Songs” con Iva Bittova violino e voce e l’Ensemble Ludus Musicae.

La rassegna è arricchita anche, durante il periodo del festival, tra settembre e ottobre, da giornate di Master Class Violinistica con il Maestro Michele Lot a Villa Fabris, da attività di Perfezionamento Giovanile  della “Ludus Musicae” e da laboratori e spettacoli d’educazione all’ascolto per le  Scuole Partecipanti al Progetto.

Info: ludusmusicae.com

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!