Le ricette della tradizione di Amedeo Sandri: la torta freda

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

È la torta della festa, che molte casalinghe vicentine di vecchio stampo preparano in occasione di compleanni, di Cresime e di prime Comunioni, soprattutto per la gioia dei bambini. Si tratta infatti di un dolce piuttosto semplice, assolutamente privo di liquori e al tempo stesso piuttosto sostanzioso. Si prepara generalmente il giorno prima di quello in cui verrà consumato e queste dodici ore di riposo in luogo fresco fanno si che i biscotti formino un tutt’uno con le due creme di farcitura, con un risultato davvero eccellente. Con altri dolci casalinghi anche la torta freda è caduta un po’ in disuso, o la si prepara in maniera diversa, con ingredienti più sofisticati e leggeri, adeguati ai tempi ma che fanno rimpiangere la torta originaria.

Ingredienti dose per 10 persone 

biscotti secchi 600g
burro freschissimo 200g
zucchero semolato 300g
cacao dolce in polvere 50g
cioccolato in tavoletta 150g
poca farina bianca
latte munto in giornata
4 tuorli
gherigli di noci 100g

Mettete in una terrina il burro ammorbidito e lavoratelo energicamente con un cucchiaio di legno insieme a 200g di zucchero e ai tuorli, sino ad ottenere una crema. Mettete in una casseruolina il cacao in polvere, lo zucchero rimasto ed una cucchiaiata di farina mescolati assieme e versatevi sopra a filo mezzo litro di latte fresco, mescolando con una piccola frusta affinché non si formino grumi. Portate il recipiente sul fuoco e, sempre continuando a mescolare, fate alzare il bollore alla crema che si verrà formando. Levate allora la casseruolina dal fuoco e versate la crema in una ciotola; lasciatela raffreddare mescolando spesso. Nella casseruola rimasta sporca di crema al cioccolato versate un poco di latte fresco, aggiungete il cioccolato finemente tagliuzzato, mescolando bene il tutto su fuoco basso, sino ad aver sciolto ogni cosa, lasciando poi raffreddare.

In questo liquido inzuppate leggermente i biscotti e metteteli a strati in una larga teglia, alternandoli con le due creme: quella al burro e quella al cioccolato. Terminate con la crema al cioccolato in superficie. Tritate grossolanamente i gherigli di noci e cospargete con essi la superficie della torta, lasciandola poi riposare sino al giorno dopo in luogo fresco.

Vini consigliati: Pinot Nero di Breganze, Vin Santo di Gambellara

Ricetta tratta dal libro “La cucina vicentina” di Amedeo Sandri e Maurizio Falloppi, acquistabile nelle migliori librerie e shop online.