Grandinata in val d’Astico e nell’alta Val Leogra. Pericolo valanghe in montagna

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Valli del Pasubio

Grandine questa sera nell’Alto Vicentino e sull’Altopiano di Asiago, intorno alle 20. Chicchi per fortuna non di dimensioni tali da causare danni sono caduti sull’alta valle dell’Astico e nell’alta Val Leogra: da Velo d’Astico a Tresché Conca, da Posina fino a Valli del Pasubio, la grandine ha coperto i campi e i tetti. Risparmiate Schio e Thiene.

Precipitazioni diffuse nelle zone centro settentrionali del Veneto erano previste tra oggi pomeriggio e sabato, anche a carattere di rovescio o locale temporale, con quantitativi anche consistenti su zone montane e pedemontane, localmente abbondanti in montagna. Il limite della neve, secondo le previsioni Arpav, è fissato intorno a 1500-1800 metri oggi, con un abbassamento sabato fino a 1100-1300.

Sulla base di questa situazione meteo, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso avvisi contenenti lo stato di allertamento per criticità idrogeologica e per rischio valanghe. Un’ordinaria criticità idrogeologica è stata valutata per il Bacino Alto Piave (Belluno) limitatamente all’area della frana di Perarolo di Cadore.

La criticità valanghe sarà arancio su tutto il territorio montano regionale, per cui è stato dichiarato lo stato di preallarme da riconfigurare a livello locale in fase operativa di allarme in presenza di particolari e non prevedibili situazioni di emergenza. Dalla serata di oggi a sabato infatti un nuovo episodio nevoso di forte intensità apporterà mediamente 35-60 centimetri di neve fresca con massimi di 70 centimetri. Il limite pioggia/neve, inizialmente a 1500-1800 metri, sarà in calo fino a 1100-1400 o anche a quote inferiori sabato pomeriggio in caso di rovesci duraturi. Il pericolo di valanghe sarà in aumento nella notte fra venerdì e sabato fino a forte (grado 4) nelle zone dove i cumuli di neve fresca saranno maggiori di 50 cm. Saranno possibili valanghe spontanee di medie o grandi dimensioni che, lungo i percorsi abituali, potranno raggiungere quote inferiori al limite pioggia/neve.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!