Governo, Conte da Visco. Ora vertice con Di Maio e Salvini

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Dopo una prima giornata difficile da premier in pectore segnata dalle polemiche su Savona possibile ministro dell’Economia e dai richiami del presidente della Repubblica Mattarella, che dice no ai “diktat”, oggi nuovo giro di consultazioni per Giuseppe Conte.

Prima l’incontro – durato oltre 90 minuti – in via Nazionale, a Roma, con il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco “in cui si è discusso dello stato dell’economia italiana”. Poi un nuovo vertice con il leader del M5S Di Maio e il segratario della Lega Salvini.

“Con il premier incaricato Giuseppe Conte si parlerà di tutto quello che bisogna fare in vista della formazione di governo, ci sarà un confronto tra le forze politiche che sostengono Conte e, appunto, il presidente incaricato”. Cosi’ il capo politico del M5S prima di incontrare il presidente del Consiglio incaricato e Matteo Salvini nella sala dei ministri di Montecitorio. Sul nodo del “superministero” che potrebbe accorpare Lavoro e Sviluppo economico l’ex vicepresidente della Camera sottolinea: “non si sta discutendo di questo, ma innanzitutto dell’assetto di governo per realizzare il programma elettorale”.

Conte non esclude di poter tornare oggi a riferire al tato Mattarella: “Al Colle oggi? Vedremo…”. Ma i tempi del lavoro del premier incaricato si allungano: secondo fonti della maggioranza giallo-verde il lavoro di composizione della squadra di governo potrebbe allungarsi. La lista definitiva potrebbe essere pronta per domenica pomeriggio. E il giuramento dei ministri potrebbe quindi slittare a lunedì: nella stessa giornata il passaggio di consegne con Gentiloni.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!