Carnevale, per il “Trofeo dei quartieri” il centro invaso dai carri mascherati (VIDEO)

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il carro de l'Omo, simbolo del Carnevale di Schio

Dal carro di Donald Trump, che tiene in mano Melania, a Peppa Pig arrostita “nell’ultimo episodio”, al Libro della Giungla, fino ai burloni che per Carnevale hanno voluto sorridere persino dedicando un carro alla “banca impopolare”. A Schio nel fine settimana, ieri sera e oggi pomeriggio, maschere e carri hanno attraversato il centro storico per la ventesima edizione del  “Trofeo dei quartieri”.

Ieri sera da “piazza del Bao” sono partiti oltre 20 gruppi mascherati (vedi video della sfilata in notturna) con costumi realizzati ad hoc, musica, luci, coriandoli e scherzi in partenza dai carri e rivolti al pubblico sulle transenne. I gruppi hanno attraversato piazza Rossi, poi via Btg. Val Leogra per arrivare a piazza Statuto. Presenti, oltre ai carristi dei vari quartieri di Schio, gruppi mascherati e carri di Carnevale di  Valdagno, Montecchio Maggiore, Noventa, Thiene, Caltrano, Sandrigo, Marano Vicentino, Malo, Sovizzo.

Replica oggi pomeriggio con la premiazione al carro più apprezzato e votato dal pubblico scledense.

“La manifestazione “Schio Carnevale Insieme 2017″ – dichiara Mattia Marchioro, presidente del consiglio di quartiere numero 7 – Santa Croce /Maglio di Giavenale – giunge quest’anno alla sua 20esima edizione. Un gran bel traguardo. Quest’anno il carico di lavoro è stato preso in consegna dal nostro neo-nato consiglio di quartiere, che non avendo un proprio carro che partecipa alla sfilata, si è fatto carico della parte burocratica e del coordinamento della parte pratica/organizzativa, grazie all’impegno della nostra segretaria Laura Grigolo. Ci siamo suddivisi il lavoro, che ora entra nelle concitate giornate prima del debutto. Un ringraziamento particolare mi sento di farlo agli altri presidenti di quartiere che, in modo diretto, hanno anch’essi contribuito all’organizzazione dell’evento: Stefano Aver, per il consiglio di quartiere numero 2 Stadio-Poleo-Aste-San Martino-Cappuccini, e Antonio Zanrosso di Giavenale. Presente anche quest’anno, ma più nella sua veste di volontario di protezione civile Ana, anche Sergio Gecchelin”.

“Seguo questa manifestazione dall’inizio del mio mandato, anche se non è solo di e per i giovani – dichiara Barbara Corzato, assessore alle Politiche giovanili – è una vera e propria festa della città, dei suoi cittadini e per i cittadini di ogni età. E’ una festa a tutto tondo che regala momenti di spensieratezza, con una buona dose di ironia. Un grazie, a nome di tutta l’amministrazione comunale, a tutti coloro che la rendono possibile.”

Ascolta il Radiogiornale di oggi!