Spaccio a Giavenale, denunciati due giovani sospettati di gestire un traffico di droga in zona

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La gazzella dei carabinieri (immagine d'archivio)

Avevano la “base” a Giavenale, in periferia a Schio. E da lì, secondo gli accertamenti fatti dai carabinieri, gestivano lo spaccio ai giovani della zona. Le indagini, partite a marzo da un sequestro di droga fatto ad Isola Vicentina, hanno portato alla denuncia di due nigeriani poco più di ventenni accusati di detenzione e spaccio di stupefacenti.

L’operazione, condotta dai carabinieri della compagnia di Schio e coordinata dalla procura della Repubblica di Vicenza, ha permesso di denunciare per detenzione e spaccio di stupefacenti due giovani nigeriani: O. L. di 24 anni ed E. J. di 23. Durante le perquisizioni avvenute ieri sera nell’abitazione dei due in via Timonchio 10 a Schio, i militari hanno trovato oltre cinque grammi di droga, tra eroina, cocaina e marijuana, venti telefoni cellulari, tre pc portatili e 2000 euro, frutto dello spaccio.

L’indagine ha permesso di individuare il 24enne come il “capo” del gruppo: il giovane si avvaleva di persone fidate con il compito di gestire il traffico locale e la vendita al dettaglio. A seguito delle indagini, inoltre, verranno segnalati alla prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti dieci assuntori abituali, identificati durante gli accertamenti.

È stato un sequestro avvenuto a marzo ad Isola a far scattare le indagini: in quell’occasione vennero trovati 9 grammi tra marijuana e hashish a due giovani del posto. A margine dell’operazione di ieri, infine, i carabinieri di Piovene Rocchette hanno denunciato un 17enne residente in quel Comune, perché in possesso di oltre 30 grammi di marijuana.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!