Torna la mostra-mercato Giardino Jacquard per appassionati e amanti dei fiori

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

È un calendario fitto e diversificato di iniziative quello della dodicesima edizione della mostra mercato Giardino Jacquard, in programma oggi e domani a Schio. Una manifestazione organizzata dal Comune che non è rivolta soltanto agli appassionati di orchidee, ma che intende raggiungere tutti coloro che amano la natura, l’arte e l’archeologia industriale, temi cari alla città.

Non c’è comunque dubbio che la parte dedicata alle orchidee costituisca il fulcro della manifestazione. Si tratta di una delle esposizioni più importanti d’Italia: i 15 espositori,  provenienti da Germania, Ecuador, Belgio, Taiwan, Brasile, Malesia, richiamano visitatori da ogni regione d’Italia, da nord a sud. Inoltre, anche quest’anno si riunirà la Giuria nazionale per proclamare i vincitori del premio “Best in show Giardino Jacquard  2017”.

Gli spazi espositivi sono quelli del Lanificio Conte_Shed, all’interno dei quali, diversi relatori si alterneranno a raccontare curiosità, caratteristiche e metodi di coltivazione di queste piante così eleganti. Tra gli altri, Harold Koopowiz autore di molti libri sul Genere Paphiopedilum. Koopowitz è professore emerito di Ecologia presso l’Università di California, Irvine, membro del Comitato di Conservazione e giudice accreditato American Orchid Society, capo-editore della rivista Orchid Digest. Alle 15.30 di sabato  terrà una conferenza su “Paphiopedilum, ibridazione delle nuove miniature”.

In analogia con i temi floreali, la novità è l’ incontro “L’ape e l’uomo: un’antica alleanza”, con degustazione di miele e formaggi. Lo spazio della Fabbrica Alta è dedicato all’esposizione di fiori, oggettistica, accessori con oltre 30 espositori; funzionerà uno stand gastronomico e un’area di laboratori per bambini.

Al primo piano invece troverà posto l’installazione dell’artista Michele Spanghero, all’interno del percorso di rigenerazione della Fabbrica, a cura di FabricAltra. L’associazione Dedalofurioso proporrà sempre per i bambini, “Ri-costruzioni”, mappe ludico artistiche di un territorio. Sono previste visite guidate alla Chiesa di S. Francesco e al parco della Valletta.

Interessante anche la possibilità di visitare la mostra: “L’ombra del tempo”, sulle meridiane e gli orologi solari allestita al Parco A. Rossi di Santorso, comune che collabora alla manifestazione patrocinata da Regione Veneto e Provincia di Vicenza.

Gli eventi collaterali presenti porteranno l’interesse dei visitatori anche in altri luoghi del centro: lo “Sbaracco” dei negozianti e il mercatino vintage “Collezionando”. Non mancherà la musica per strada e la presenza del Complesso Strumentale Città di Schio. Infine, a Palazzo Fogazzaro, ultimi giorni per visitare la mostra: “La strada delle gallerie ha 100 anni”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!