Entrano in casa con una scusa e rubano un anello: denunciate due donne

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Immagine di repertorio

Due donne di origine sinti sono state denunciate dai carabinieri di Schio all’autorità giudiziaria dopo essere state scoperte a rubare un anello in casa di una pensionata di Torrebelvicino. La tecnica messa in atto non è nuova: dopo aver suonato al campanello, affermando che una delle due si era sentita male, hanno chiesto di poter andare con urgenza in bagno. L’anziana ha acconsentito e solo dopo che se ne sono andate si è accorta che le avevano rubato un anello del valore di 400 euro.

La donna ha chiamato immediatamente il 112 che, accorso sil posto con una pattuglia, ha rintracciato le due ladre, riconosciute subito dalla pensionata. Dell’anello, però, nessuna traccia. Le due – P.D. di 20 anni e R.B. di 24 – sono accusate di furto.

I servizi straordinari di controllo del territorio da parte dei carabinieri di Schio hanno portato anche alla segnalazione in prefettura di due persone – il ventenne C.D. e il 32enne G.R. – trovate in possesso di droga a uso personale (marijuana il primo, hashish il secondo). C.D. è stato anche denunciato all’autorità giudiziaria: aveva con sé un manganello di legno.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!